Galleria fotografica  

01 02 03 04 DSC00187 bella rotta (1024x768) 05 DSC00039 rotta Alpone bella (1024x768) 06 Rotta_Megliadino_saletto (1024x683) 07 DSCF5163 tasso bella (1024x768) 08 IMG_4699 bella (1024x768) 09 Rotte a monte di Caldogno (1024x683) 10 DSC00002 bella (1024x768) (2) 11 DSC00016  Tramigna  bella (1024x768) (2) 13 IMG_4713 bella (1024x768) 12 DSC00169 bella da elicottero (1024x768) 14 IMG_4720 bella (1024x768) 15 DSC00015  Tramigna bella (1024x768) 16 Veggiano1 (1024x683) 17 Vicenza_stadio_Menti (1024x683) (2) 18 IMG_4701 bella (1024x768) 19 Vicenzacittà (1024x683) (2)
   

17.5.2016 - GORIZIA: LA COMMISSIONE PERMANENTE ITALO-SLOVENA PER L’IDROECONOMIA RIUNITA IL 17 MAGGIO
Attuazione delle direttive europee Acque e Alluvioni, gestione coordinata e progetti di collaborazione transfrontaliera i temi all’ordine del giorno.


Si è tenuta presso la Sede della Prefettura di Gorizia, la sessione 2016 della Commissione Permanente Mista Italo-Slovena per l’Idroeconomia.
All’incontro sono intervenute le delegazioni italiane e slovene, rispettivamente presiedute dal Ministro Plenipotenziario degli Affari Esteri Francesco Saverio De Luigi e dal Presidente di Delegazione slovena dr. Mitja Bricelj. Nel corso dei lavori sono state affrontate rilevanti questioni, tra le quali:
- il coordinamento, necessariamente stretto, dei Piani di gestione delle acque e del rischio di alluvioni;
- le comunicazioni sullo stato di realizzazione, oramai avanzato, del depuratore della Città di Miren-Kostanjevica (SLO);
- la presentazione del progetto di investimento per aumentare la capacità di transito delle portate del torrente Corno-Koren mediante perforazione direzionale sul lato italiano;
- l’aggiornamento delle attività del gruppo tecnico italo-sloveno sulla sicurezza delle dighe;
- le comunicazioni sul progetto delle opere di presidio della sezione idraulica dello Judrio in località Golo Brdo;
- la proposta di collegamento transfrontaliero del sistema di irrigazione Lago di Vogrscek-Consorzio di bonifica della Pianura isontina;
- le comunicazioni in merito alla questione inerente la richiesta alla delegazione slovena di pagamento della depurazione delle acque reflue.
La riunione, svoltasi in un clima di grande cordialità e di ottima collaborazione tra le delegazioni partecipanti, ha consentito di raggiungere significativi progressi sul piano della gestione comune delle problematiche concernenti la sicurezza e la tutela ambientale dell’intero bacino dell’Isonzo.
Inoltre i due paesi hanno illustrato le iniziative progettuali in corso e future. L’Italia ha illustrato lo stato dell’arte della valutazione del Water-Food-Energy_Ecosystem Nexus sul Soca-Isonzo e le strategie macroregionali nel contesto di EUSALP e EUSAIR, “le cui sinergie possono offrire - come ha sottolineato il Capo Delegazione slovena Mitja Bricelj - grandi opportunità per i due paesi e per la regione”.
Nel corso della riunione, infine, sono state presentate le due proposte di progetti MUSIC & Flood (progetto di sensibilizzazione e collaborazione dei cittadini nell’ambito della gestione delle alluvioni) e MUSIC & Water (progetto del settore dell’infrastruttura verde nell’ambito della gestione delle acque), elaborate dall’Autorità di bacino dei fiumi dell’Alto Adriatico, ai potenziali partner sloveni. La Commissione, nel prendere atto delle proposte di progetti, ha ritenuto di sostenere le iniziative e di suggerire il cofinanziamento con i programmi comunitari.

Oltre ai citati Capi Delegazione, hanno partecipato per l’Italia l’ing. Francesco Baruffi, segretario generale f.f. e dirigente di coordinamento della segreteria tecnica dell’Autorità di bacino dei fiumi dell’Alto Adriatico, il dr. Paolo Angelini e il dr. Andrea Bianchini, della Direzione Generale per la Tutela del Territorio e delle risorse idriche del MATTM, l’ing. Giorgio Lillini del provveditorato Interregionale per le OO.PP. del MIT, l’assessore all’Ambiente ed Energia della Regione Friuli Venezia Giulia dr.ssa Sara Vito, l’ing. Roberto Schak e la dott.ssa Daniela Iervolino della Direzione centrale Ambiente ed Energia, l’ing. Aldo Primiero della Protezione Civile della Regione Friuli Venezia Giulia, il dott. Stefano Micheletti di ARPAFVG, il vice presidente della provincia di Gorizia, dr.ssa Mara Cernic, l’assessore all’ambiente del Comune di Gorizia Francesco Del Sordi, inoltre il dr. Daniele Luis direttore del Consorzio di bonifica della Pianura isontina. Per la Slovenia erano presenti per il Ministero dell’Ambiente e della Pianificazione Territoriale il mag. Luka Štravs, Barbara Potočnik, consulente superiore, Mateja Tavčar, mag. Nataša Vodopivec, Nataša Anderlič, consulente superiore, e inoltre Mateja Janša, ministro plenipotenziario del Ministero degli Affari Esteri, Igor Podobnik, Neža Kodre e Dr. Aleš Bizjak dell’Agenzia slovena per la gestione delle acque.

   
© Distretto delle Alpi Orientali