22.5.2015 Entusiamo e curiosità per gli allievi a cui è stata presentata la tecnologia sviluppata nell'ambito del progetto di ricerca WeSenseIt. Parte così la nuova proposta didattica del Distretto delle Alpi Orientali.


L’istituto d'istruzione secondaria Lavinia Mondin di Verona ha partecipato con vivo entusiamo alla presentazione dell'applicazione per smartphone sviluppata dall’Autorità di Bacino dei fiumi dell’Alto Adriatico nell'ambito del progetto di ricerca WeSenseIt. L'app, sviluppata in collaborazione con uno dei partner di progetto Quinary S.p.A., presente pure all’evento con i suoi tecnici esperti, è di facile utilizzo da parte di tutti e consente di trasmettere segnalazioni relative a criticità idrauliche che si manifestano sul territorio, monitorare la misura del livello dell'acqua in prossimità di punti strategici dislocati sui fiumi e di ponti a monte dei centri abitati e, infine, inviare segnalazioni di emergenza. Allievi osservatori che assumono un nuovo ruolo nella catena delle informazioni: un obbiettivo che viene centrato investendo tempo e risorse nella proposta didattico-formativa che si avvia con questo evento di promozione e divulgazione del progetto WeSenseIt. L’attività didattica ha animato lo spazio espositivo del MATTM, dove il Distretto delle Alpi Orientali ha allestito alcuni pannelli didattici e divulgativi sul progetto di ricerca WeSenseIt e quattro monitor con video simulazioni di eventi di allagamento funzionali alla sperimentazione dell’applicazione per smartphone.

 
 
Per saperne di più: 
 
 
 
   

Mappa    -   Note Legali   -   Privacy   -  Cookie   -   PEC alpiorientali@legalmail.it   -  Codice Fiscale 94095640275

   
© Distretto delle Alpi Orientali