È in corso il secondo aggiornamento del Piano di gestione del rischio di alluvioni previsto ai sensi dell’art. 12 comma 3 del D.Lgs 49/2010che si dovrà completare entro dicembre 2021.

L’aggiornamento segue un preciso cronoprogramma di lavoro stabilito dalle scadenze di legge che risponde a tre procedimenti amministrativi distinti ma con evidenti punti di contatto e integrazione:

  1. percorso di costruzione dei documenti di piano definito ai sensi ai sensi degli artt. 116, 117, 118, 120 del D.Lgs. 152/2006;
  2. percorso di promozione della partecipazione attiva definito ai sensi dell’art. 66 del D.Lgs. 152/2006;
  3. procedura di Valutazione Ambientale Strategica definita ai sensi degli artt. 12-18 del D.Lgs 152/2006.

È promossa la partecipazione attiva di tutte le parti interessate all'attuazione della direttiva Acque, in particolare all'elaborazione, al riesame e all'aggiornamento del piano di gestione del distretto idrografico. L'Autorità di bacino provvede a tal scopo affinché, per il distretto idrografico, siano pubblicati e resi disponibili per eventuali osservazioni del pubblico, inclusi gli utenti:

a) il calendario e il programma di lavoro per la presentazione del piano, inclusa una dichiarazione delle misure consultive che devono essere prese almeno tre anni prima dell'inizio del periodo cui il piano si riferisce (consultazione conclusa: dicembre-giugno 2019);

b) una valutazione globale provvisoria dei problemi di gestione delle acque importanti, identificati nel bacino idrografico, almeno due anni prima dell’inizio del periodo cui si riferisce il piano (consultazione conclusa: gennaio-settembre 2020);

c) copie del progetto del piano di gestione del rischio di alluvioni del distretto idrografico, almeno un anno prima dell'inizio del periodo cui il piano si riferisce.

Ai sensi dell’art. 66, comma 7 del D.Lgs 152/2006, entro sei mesi dalla pubblicazione dell’avviso di avvenuta pubblicazione nella GU Serie Generale chiunque può presentare le proprie osservazioni scritte al documento di aggiornamento del progetto di piano di gestione del rischio di alluvioni all’Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali, a mezzo di posta ordinaria o per via telematica tramite il modulo di invio predisposto nella piattaforma partecipativa. Copie del progetto di aggiornamento del piano di gestione sono depositate e disponibili in questo sito e in formato cartaceo e digitale presso l’Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali nei seguenti uffici: