banner deflusso ecologico
banner deflusso ecologico


 
 

 

 

   

Galleria fotografica  

01 02 03 04 DSC00187 bella rotta (1024x768) 05 DSC00039 rotta Alpone bella (1024x768) 06 Rotta_Megliadino_saletto (1024x683) 07 DSCF5163 tasso bella (1024x768) 08 IMG_4699 bella (1024x768) 09 Rotte a monte di Caldogno (1024x683) 10 DSC00002 bella (1024x768) (2) 11 DSC00016  Tramigna  bella (1024x768) (2) 13 IMG_4713 bella (1024x768) 12 DSC00169 bella da elicottero (1024x768) 14 IMG_4720 bella (1024x768) 15 DSC00015  Tramigna bella (1024x768) 16 Veggiano1 (1024x683) 17 Vicenza_stadio_Menti (1024x683) (2) 18 IMG_4701 bella (1024x768) 19 Vicenzacittà (1024x683) (2)
   

Revisione del piano di gestione: una settimana di esperienze a confronto


Dal 28 settembre al 2 ottobre 2015 si sono svolte le attività di peer-review presso la sede dell’Autorità di bacino dei fiumi dell’Alto Adriatico. Il sistema di peer-review è stato istituito dalla Commissione Europea: è un meccanismo semplice e volontario con il quale le autorità del distretto idrografico possono presentare i loro progetti di Piani di gestione ad altre autorità distrettuali, nell'ambito della stesso Paese o in altri Stati membri, per favorire lo scambio di esperienze e migliorare la qualità dei progetti e la loro conformità ai requisiti della Direttiva 2000/60. A tale proposito è stato incaricato un consorzio formato da International Office for Water (Francia, lead partner), insieme con il National Institute of Hydrology and Water Management (Romania) e il Mediterranean Network of Basin Organisation Secretariat (Spagna), per la costituzione del meccanismo di peer –review. Il meccanismo di valutazione o peer-review ha previsto la selezione e nomina di "Reviewing Experts" volontari, provenienti principalmente e preferibilmente dalle stesse autorità di Distretto e la adesione volontaria da parte delle Autorità di Distretto all’iniziativa, con la disponibilità di essere valutate su alcuni temi specifici di proprio interesse riguardanti il Piano di Gestione. L’Autorità di Bacino dei fiumi dell’Alto Adriatico, su proposta del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha aderito all’iniziativa proponendosi come Autorità distrettuale “revisionabile”, in particolare sulle tematiche riguardanti le acque sotterranee. Alle attività hanno partecipato: il dott. Manuel Sapiano (Chief Technical Officer del Sustainable Energy and Water Conservation Unit di Malta) e la dott.ssa Teresa Garrido (Technical project manager della Water Catalan Agency) in qualità di revisori; l’ing. Andrea Braidot, il dott. Alberto Cisotto e la dott.ssa Livia Beccaro in qualità di responsabili per l’implementazione del piano di gestione del Distretto delle Alpi Orientali; infine in qualità di stakeholder, gli esperti del settore acque sotterrane delle amministrazioni regionali e provinciali e delle rispettive Agenzie ambientali. L’iniziativa si è rivelata particolarmente utile e proficua ed ha permesso di potersi confrontare sugli approcci utilizzati dai diversi paesi dell’Unione Europea su queste specifiche problematiche. A conclusione di questa attività verrà redatto dai “revisori” un apposito Report, dove verranno riportate le principali questioni e osservazioni emerse durante la “peer-review”.

   
© Distretto delle Alpi Orientali