banner deflusso ecologico
banner deflusso ecologico

 
 

 

 

   

Galleria fotografica  

01 02 03 04 DSC00187 bella rotta (1024x768) 05 DSC00039 rotta Alpone bella (1024x768) 06 Rotta_Megliadino_saletto (1024x683) 07 DSCF5163 tasso bella (1024x768) 08 IMG_4699 bella (1024x768) 09 Rotte a monte di Caldogno (1024x683) 10 DSC00002 bella (1024x768) (2) 11 DSC00016  Tramigna  bella (1024x768) (2) 13 IMG_4713 bella (1024x768) 12 DSC00169 bella da elicottero (1024x768) 14 IMG_4720 bella (1024x768) 15 DSC00015  Tramigna bella (1024x768) 16 Veggiano1 (1024x683) 17 Vicenza_stadio_Menti (1024x683) (2) 18 IMG_4701 bella (1024x768) 19 Vicenzacittà (1024x683) (2)
   


Archivio Newsletter
 


Newsletter elettronica n. 17 - 14 novembre 2019
Festival dell'Acqua: crisi d'acqua, crisi di governance?
Qualche utile considerazione sul workshop di avvio del percorso partecipativo sui piani di gestione delle acque e del rischio di alluvioni. Aspettative e partecipazione.
Progetti europei: una panoramica sui progetti Life, Horizon2020 e Interreg in corso: Life FRANCA, MICS, WeObserve, BeAware, Eopen, Aqua3s, Hymocares, Visfrim, Grevislin 

Newsletter elettronica n. 16 - 12 novembre 2018
COWM 2018 2nd International Conference
Cos'è la Citizen Science
Il programma della conferenza
Firmato il protocollo di intesa con gli ordini degli ingegneri di Padova, Vicenza e Venezia per formare i tecnici nell'Osservatorio dei Cittadini

Newsletter elettronica n. 15 - 15 febbraio 2018
COWM 2018 2nd International Conference a Venezia
Life FRANCA Prima Conferenza Nazionale del progetto
Diritto di accesso alle informazioni ambientali, più semplice ed effettivo il diritto dei cittadini
Consultazione pubblica per il nuovo deflusso ecologico, i contributi dei portatori d’interesse nel percorso partecipato
DIRETTIVA DEFLUSSO ECOLOGICO e DIRETTIVA DERIVAZIONI
CReIAMO PA, governance della risorsa idrica

Newsletter elettronica n. 14 - 31 ottobre 2017
Intervista al primo Segretario Generale del Distretto delle Alpi Orientali
OPEN GOV CHAMPION, anche il Distretto finalista per la partecipazione
CARENZA IDRICA 2017, cooperazione e dialogo intenso dell’osservatorio permanente sugli utilizzi idrici

Newsletter elettronica n. 13 - 29 maggio 2017
IL CUORE DELLA BONIFICA. Un invito alla visita: El Buba di Vampadore
PILLOLE DI PIANO DI GESTIONE. Chiare, fresche e dolci acque … da bere
beAWARE. Kick-off meeting del progetto europeo
EARTH DAY 2017. Stati generali dell’Educazione Ambientale e dello Sviluppo Sostenibile: buone prassi.
Progetto HyMoCARES i servizi ecosistemici nello Spazio Alpino

Newsletter elettronica n. 12 - 9 febbraio 2017
Nasce l'autorità di bacino del distretto delle Alpi Orientali
EASy Water. Il geoportale del Piano di gestione delle acque
Progetto beAWARE in rampa di lancio. Enhancing decision support and management services in extreme weather climate events
Idroeconomia. A Lubiana per il coordinamento transfrontaliero

Newsletter elettronica n. 11 - 7 dicembre 2016
In Consiglio dei Ministri il piano da 1,38 milioni di euro in sei anni
Carta d'intenti per l'educazione
Una conferma delle priorità delle misure
Aree protette (parte II)

Newsletter elettronica n. 10 - 11 ottobre 2016
Primo aggiornamento del registro delle aree protette
Piani di gestione: strumenti unificanti
Chiamati alla coerenza
Kick-off meeting del Progetto europeo LIFE FRANCA (Flood Risk ANticipation and Communication in the Alps)
Corso di aggiornamento per docenti delle scuole secondarie superiori

Newsletter elettronica n. 9 - 22 luglio 2016
Exit poll resilienza: giovani cittadini resilienti
Siccità ed emergenze idriche- parte l'osservatorio distrettuale.
Alternanza scuola-lavoro

Newsletter elettronica n. 8 - 16 maggio 2016
COWM 2016 Citizens Observatory for Water Management. INTERNATIONAL CONFERENCE 7-10 giugno 2016, Palazzo Labia, Venezia
Usi irrigui in agricoltura. Per ottimizzare efficienza e costi della produzione agricola.


Newsletter elettronica n. 7 - 9 marzo 2016
PAI E PIANO DI GESTIONE DEL RISCHIO DI ALLUVIONI. In che relazione?
USI IDROELETTRICI E PIANO DI GESTIONE DELLE ACQUE. In salvaguardia misure di tutela corpi idrici.

Newsletter elettronica n. 6 - 20 gennaio 2016
Nuova governance per i distretti
RISCHIO ALLUVIONI. Parte il primo ciclo di gestione
ACQUE. Primo aggiornamento di piano
Consultazione in numeri: due piani costruiti con la partecipazione

Newsletter elettronica n. 5 - 4 dicembre 2015
CONFRONTO EUROPEO SULLA DIRETTIVA ALLUVIONI: A CHE PUNTO SIAMO? Working Group on Floods
WESENSEIT E ACHELOUS: INSIEME A VICENZA PER GESTIRE IL RISCHIO DI ALLUVIONE. In campo con 200 volontari per l’esercitazione del Distretto Locale del Rischio idraulico
ROMA: ADOTTATA PRIMA VARIANTE PAI LIVENZA. E norme di attuazione in salvaguardia
TRASPARENZA DELLA P.A. Un periodico aggiornamento per tutti gli utenti

Newsletter elettronica n. 4 - 16 ottobre 2015
WESENSEIT PER LA SCUOLA. Studenti sviluppano resilienza e testano l’app WeSenseIt
PEER-REVIEW: APPROCCI A CONFRONTO. Migliore qualità dei piani attraverso lo scambio di esperienze con i distretti europei
COME FARE PER ... Migliorare l’accessibilità dei nostri servizi

Newsletter elettronica n. 3 - 16 luglio 2015
AQUAE 2015 sede di confronto con altri distretti europei sui piani di gestione dei rischi di alluvioni
EUROPEAN WATER CONFERENCE. Risultati, apprendimenti e aspettative per il nuovo piano di gestione delle acque
ALLUVIONI MARINE. L’approccio del Distretto idrografico delle Alpi Orientali
AZIONI POSITIVE NELLA P.A.. Un nuovo organismo contro le discriminazioni sul luogo di lavoro
PERFORMANCE. Come funziona il sistema di valutazione, trasparenza e integrità

Newsletter elettronica n. 2 - 18 marzo 2015
DIRETTIVA ACQUE E DIRETTIVA ALLUVIONI. Dicembre 2015: importante occasione per il coordinamento
PER LA DIRETTIVA QUADRO ACQUE. A scala regionale gli incontri di consultazione
CI VORREBBE UN AMICO … Sistema previsionale di eventi di piena
CAMIS. Convegno conclusivo del progetto transfrontaliero
IMMAGINI DA RICORDARE. Trento è un'isola

Newsletter elettronica n. 1 - 25 febbraio 2015
AQUAE 2015 sede di confronto con altri distretti europei sui piani di gestione dei rischi di alluvioni
EUROPEAN WATER CONFERENCE. Risultati, apprendimenti e aspettative per il nuovo piano di gestione delle acque
ALLUVIONI MARINE. L’approccio del Distretto idrografico delle Alpi Orientali
AZIONI POSITIVE NELLA P.A.. Un nuovo organismo contro le discriminazioni sul luogo di lavoro
PERFORMANCE. Come funziona il sistema di valutazione, trasparenza e integrità

 

 


 



Vuoi restare aggiornato direttamente via email su tutte le comunicazioni principali?
La nostra newsletter è lo strumento ideale per ricevere gli aggiornamenti più importanti.

Attiva la sottoscrizione inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica nel campo sottostante.

Dichiaro di aver ricevuto completa informativa ai sensi degli artt. 12 e 13 Regolamento UE 2016/679 e di avere preso atto dei diritti riconosciuti dal Regolamento medesimo ed esprimo il consenso al trattamento ed alla comunicazione dei propri dati personali per la durata e le finalità precisati nell’informativa.

Ti sarà sempre possibile disiscriverti in modo rapido e autonomo qualora non volessi più ricevere questi messaggi.

 

 

mano 

PIANI DI GESTIONE DELLE ACQUE E DEL RISCHIO DI ALLUVIONI: A FINE NOVEMBRE IL PROSSIMO INCONTRO DI PARTECIPAZIONE INTEGRATA
12 Novembre 2019 – Il Distretto idrografico delle Alpi Orientali organizza in collaborazione con la Regione del Veneto e la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia il II incontro di partecipazione pubblica per la gestione delle acque e del rischio di alluvione, che si svolgerà a Venezia il 29 novembre 2019 e a Udine il 2 dicembre 2019.

 


L’Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali, nell’ambito delle proprie funzioni di coordinamento delle attività di pianificazione secondo le due Direttive quadro 2000/60/CE (DIRETTIVA QUADRO ACQUE) e 2007/60/CE (DIRETTIVA ALLUVIONI), ha avviato a maggio 2019 il percorso di partecipazione integrata per i prossimi cicli di gestione richiesti dalle due direttive.
In tale contesto è necessario offrire al pubblico portatore d’interesse occasioni di informazione, consultazione e partecipazione attiva sul territorio distrettuale al fine di mantenere una costante attenzione già dalle fasi preliminari e progettuali dei nuovi piani di gestione.
Questo II incontro di consultazione pubblica sarà in due sedi e date diverse per offrire, all’interno del territorio del distretto, più occasioni di partecipazione. L’incontro sarà trasmesso in diretta streaming sui canali Youtube a disposizione che saranno segnalati nel sito www.alpiorientali.it per la visione. Questo incontro sarà pertanto ripetuto con il medesimo programma a Venezia e a Udine:
La partecipazione all’incontro è gratuita. E’ richiesta l’adesione per la sede preferita tramite la piattaforma Eventbrite:

Iscriviti a VENEZIA – sala conferenze del Palazzo Grandi Stazioni, Fondamenta Santa Lucia 23 – venerdì 29 novembre alle ore 14.30

Iscriviti a UDINE – salone di Palazzo Belgrado, piazza Patriarcato 3 – lunedì 2 dicembre 2019 alle ore 14.30

 

Il primo incontro di consultazione si è tenuto nell’unica sede di Venezia il giorno 8 maggio 2019, con un ampio riscontro di pubblico ed una qualificata partecipazione. Anche in questa occasione desideriamo assicurare la trattazione di contenuti tecnici riferiti ad entrambe i piani di gestione delle acque e del rischio di alluvioni.

Per le risorse idriche proporremo uno spazio di partecipazione attiva attraverso una indagine conoscitiva sui temi ritenuti rilevanti dai partecipanti presenti e in remoto che chi segue in streaming. Segnatamente sarà importante ricevere dai partecipanti portatori d’interesse la valutazione sul grado di significatività che loro assegnano alle tematiche più rilevanti e dove nel territorio distrettuale essi ritengano siano di maggior peso. Una opportunità di partecipazione che offrirà la valutazione dei primi esiti già durante l’incontro per spunti di discussione e possibile apertura di tavoli tematici di approfondimento nel prosieguo del percorso nel 2020 e 2021.

PROGRAMMA

 

 

 

logo Creiamo PA

 

AVVIO DEL TERZO CICLO DI PIANIFICAZIONE (2021-2027): A VENEZIA STAKEHOLDER A CONFRONTO SULL’AGGIORNAMENTO DEL PIANO DI GESTIONE DELLE ACQUE E DEL PIANO DI GESTIONE DEL RISCHIO DI ALLUVIONI


L’avvio del terzo ciclo di pianificazione, attraverso un percorso caratterizzato da varie tappe basate su informazione, consultazione e partecipazione a beneficio dei destinatari. È stato questo il tema al centro del workshop “Risorsa idrica e governo del territorio: una pianificazione partecipata. Aggiornamento del Piano di gestione delle acque e del Piano di gestione del rischio di alluvioni del Distretto idrografico delle Alpi Orientali” promosso dall’Autorità di Distretto delle Alpi Orientali a Venezia, mercoledì 8 maggio, nell’ambito delle attività della Linea 6 WP1 del progetto CReIAMO PA, Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA, in collaborazione con MATTM e Sogesid Spa.

La giornata ha dato ufficialmente il via al percorso di aggiornamento del Piano di gestione delle acque e del Piano di gestione del rischio di alluvioni, in attuazione delle direttive comunitarie 2000/60 e 2007/60 nell’ambito del territorio del Distretto idrografico delle Alpi Orientali. Oltre 90 stakeholder in rappresentanza di Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, Province autonome di Trento e Bolzano, agenzie ambientali e comitati locali, hanno riempito la Sala conferenze del Palazzo Grandi Stazioni della Regione Veneto, assistendo alla presentazione del calendario delle attività previste fino a dicembre 2021, sviluppando un proficuo confronto sulle caratteristiche, gli strumenti e i contenuti che il percorso di partecipazione prevederà d’ora in avanti.

“Il confronto è fondamentale – ha sottolineato nel suo intervento introduttivo Francesco Baruffi, Segretario Generale del Distretto delle Alpi Orientali, nel quale ha portato anche il saluto del Governatore della Regione Veneto, Luca Zaia – per capire quanto la strada che abbiamo intrapreso sia giusta. Il percorso che si è aperto punta ad arrivare a dicembre 2021 trovando il migliore equilibrio possibile tra tutti i soggetti in campo, nel pieno spirito costruttivo che ha già caratterizzato le precedenti fasi di programmazione. Per questo saranno numerose le tappe che programmeremo nelle prossime settimane, nelle nostre varie sedi territoriali”.

Tra i relatori della giornata anche Teresa Federico, della DG STA del MATTM che nel suo intervento si è soffermata sul ruolo del Ministero nel supporto alle Autorità di Distretto nel percorso di pianificazione integrata delle acque.

Durante la giornata sono stati descritti ai partecipanti i contenuti delle vigenti pianificazioni su acque e alluvioni e sono state illustrate in dettaglio le tappe previste nel calendario di consultazione pubblica che prenderanno forma nei prossimi mesi. Per tutto il periodo, ovvero fino a dicembre 2021, proseguirà la fase dedicata all’informazione a beneficio dei destinatari mentre da settembre 2019 a dicembre 2020, prenderanno il via la consultazione e il confronto sui contenuti dei Piani delle acque e del rischio alluvioni mentre successivamente, da gennaio a dicembre 2021, sarà la volta della fase di partecipazione, con i soggetti in campo chiamati all’elaborazione delle proposte condivise, anche in occasione di periodici tavoli tematici che saranno calendarizzati e promossi.

La giornata si è conclusa con il coinvolgimento dei partecipanti nella compilazione ed analisi di un questionario online, utile all’Autorità per raccogliere suggerimenti e punti di vista efficaci su come portare avanti il percorso nei prossimi mesi e su quali temi, in particolare, soffermarsi.

 

logop Creiamo PA
Riferimenti Stampa L6 WP1
Maria Francesca Rotondaro
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 347-0350017
Giovanni Pellicci
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 348-4514919

È in corso l’aggiornamento del Piano di gestione del rischio di alluvioni previsto ai sensi dell’art. 12 comma 3 del D.Lgs 49/2010 che si dovrà completare entro il dicembre 2021.

L’aggiornamento segue un preciso cronoprogramma di lavoro stabilito dalle scadenze di legge e che risponde a tre procedimenti amministrativi distinti ma con evidenti punti di contatto e integrazione:

  1. percorso di costruzione dei documenti di piano definito ai sensi ai sensi degli artt. 116, 117, 118, 120 del D.Lgs. 152/2006;
  2. percorso di promozione della partecipazione attiva definito ai sensi dell’art. 66 del D.Lgs. 152/2006;
  3. procedura di Valutazione Ambientale Strategica definita ai sensi degli artt. 12-18 del D.Lgs 152/2006.

Per promuovere la partecipazione attiva di tutte le parti interessate è previsto che siano pubblicati e resi disponibili per eventuali osservazioni del pubblico, inclusi gli utenti:

a) il calendario e il programma di lavoro per la presentazione del piano, inclusa una dichiarazione delle misure consultive che devono essere prese almeno tre anni prima dell'inizio del periodo cui il piano si riferisce;

b) una valutazione globale provvisoria dei problemi di gestione delle acque importanti, identificati nel bacino idrografico, almeno due anni prima dell’inizio del periodo cui si riferisce il piano;

Ad inizio 2019 è stato pubblicato e posto in consultazione “il calendario e il programma di lavoro per la presentazione del piano”.

E’ ora posta in consultazione la valutazione globale provvisoria.

Il documento predisposto illustra dunque sinteticamente i principali problemi di gestione delle acque, identificati nel bacino idrografico.

È depositato e disponibile per la consultazione (formato cartaceo e digitale) presso l’Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali nei seguenti uffici:

  • ufficio di Trento, Piazza Vittoria 5 - Trento;
  • ufficio di Venezia, Cannaregio 4314-Venezia.

Ai sensi dell’art. 66, comma 7 del D.Lgs 152/2006, entro sei mesi dalla pubblicazione dell’avviso avvenuta nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (prevista nei primi giorni dell’anno 2020) chiunque può presentare le proprie osservazioni scritte al documento all’Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali, oppure tramite posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

   

Mappa    -   Note Legali   -   Privacy   -  Cookie   -   PEC alpiorientali@legalmail.it   -  Codice Fiscale 94095640275

   
© Distretto delle Alpi Orientali